Sui sentieri della segale

Sul sentiero dell'Ecomuseo. G. Bernardi

La segale è il prodotto intorno al quale ha preso forma il progetto dell’ecomuseo di Sant’Anna di Valdieri distesa ai piedi dei più severi picchi del Parco Alpi Marittime.
Il cereale rustico e caparbio da resistere al clima severo delle montagne è il filo conduttore de Lo Viòl di Tàit, sentiero ad anello che mette in comunicazione il paese con antiche borgate.

Domenica 14 giugno con la gita organizzata in occasione della Giornata degli ecomusei piemontesi la guida locale Giovanni Brao, passo dopo passo accompagnerà i partecipanti nella comprensione di una realtà montana che ingegnosamente ha saputo adattarsi a condizioni ambientali molto difficili.
Al rientro per la comitiva di escusionisti aprirà le sue porte il Museo della Civiltà della Segale e possibilità per chi lo desidera di uno spuntino o un pranzo con la possibilità di degustare prodotti locali presso una delle seguenti strutture:

Informazioni: Museo della Civiltà della Segale tel. 347 4545776 o 0171 97397.
Costo: gratuito
Ritrovo: ore 9.45, Negozio dell’Ecomuseo Sant’Anna di Valdieri (prenotare entro il giorno precedente)
Tempo di percorrenza dell’itinerario: 2 h ca
Difficoltà: facile (necessari scarponcini o scarpe da trekking)

Pubblicata il 08/05/2015 | 12:52