L'audioguida dell'Ecomuseo della Segale

Lo Viòl que parla

Lo Viòl di tàit si racconta!
Nato nel 2009 da un'idea del guardiaparco Mauro Rabbia, Lo Viòl que parla (Il Sentiero che racconta) non è una semplice audioguida del territorio, ma un'esperienza sonora che accompagna il visitatore in una lettura intima del paesaggio.

I contenuti proposti da Lo Viòl que parla sono disponibili in quattro lingue – Italiano, Occitano, Francese e Inglese – e possono essere ascoltati attraverso il proprio smartphone fotografando i QR Code applicati sulle grandi spighe gialle posizionate lungo Lo Viòl di tàit.*

*Servizio disponibile da fine giugno 2017.


Una finestra su Sant'Anna di Valdieri, ovunque tu sia
Abiti lontano e non puoi raggiungere la Valle Gesso?
Il brutto tempo t'impedisce di uscire di casa?
Nessun problema!
Qua sotto trovi la possibilità di percorrere – attraverso riprese video realizzate con la tecnologia VR 360° – il sentiero dell'Ecomuseo della Segale e di ascoltare i contenuti de Lo Viòl que parla dove vuoi tu!

Come si fa?
1| Scegli sulla cartina il numero che preferisci.
2| Clicca play sull'anteprima posizionata a sinistra del testo.
3| Fatto! Buona esperienza!

Va da sé che la realtà reale è di gran lunga migliore di quella virtuale: l'Ecomuseo della Segale ti aspetta a Sant’Anna di Valdieri tutto l'anno.
Per saperne di più: tel. 0171 976800, info@parcoalpimarittime.it.








SOSTA 1 | TORNA ALLA MAPPA |

Il carpino

Ci vuole un po’ di attenzione per accorgersi di lui. Non è un albero di grosse dimensioni e forma un bosco molto discreto...
Testo tratto da: "Le voci del bosco", di Mauro Corona.
Musica: "Tema di Sarah", di Franco Olivero.
Voci: Liliana Gallo e Luca Occelli.
SOSTA 2 | TORNA ALLA MAPPA |

Il ruscello

Incomincia per una goccia, lassù in alto, va saper dove.
Poi due gocce, mille gocce, un rigagnolo va scendendo...
Testo tratto da: "Chantominà", di Masino Anghilante.
Musica: "Aiga dal Beal", di Paolo Brizio e Elena Giordanengo.
Voci: Ines Cavalcanti e Liliana Gallo.
SOSTA 3 | TORNA ALLA MAPPA |

Perché coltivarlo ancora?

Qual è il senso del progressivo abbandono dei campi? La stessa domanda l’ho avvertita nello sguardo di mia madre.
Testo: "Perché coltivarlo ancora?", di Mauro Rabbia.
Musica: ispirata a “Il suonatore Jones”, di Peyre Anghilante e Daniele Sciolla.
Voci: Dario Anghilante, Liliana Gallo, Ines Cavalcanti e Luca Occelli.
SOSTA 4 | TORNA ALLA MAPPA |

I figli dei contadini

Noi che siamo figli di contadini poveri, abbiamo la schiena curva fin da piccoli...
Testo tratto da: "Il viaggiatore", di Stig Dagerman.
Musica: “Canone”, di Pachelbel.
Voci: Liliana Gallo e Luca Occelli.
SOSTA 5 | TORNA ALLA MAPPA |

Il mondo dei Vinti?

Nuto Revelli dà voce alla gente di montagna.
Testi tratti da: "Il mondo dei vinti", di Nuto Revelli.
Musiche: "East St. Luis Toodle-oo", di Duke Ellington; "L’armée espagnole" e "Valzer", eseguite da Peyre Anghilante, Marco Ghezzo e Daniele Sciolla.
Voci: Dario Anghilante e Luca Occelli.
SOSTA 6 | TORNA ALLA MAPPA |

Cadranno i casolari dei villaggi

Cadranno i casolari dei villaggi, sulla montagna abbandonata, uno alla volta senza rumore.
Testo tratto da: "Neu e auro", di Piero Raina.
Musiche: tradizionale "Caro barba"; "Attesa", di Sergio Berardo.
Voci: Dario Anghilante e Liliana Gallo.
SOSTA 7 | TORNA ALLA MAPPA |

Il faggio

Gran parte degli alberi che coprono i versanti delle montagne che avete di fronte sono faggi.
Testo tratto da: "Le voci del bosco", di Mauro Corona.
Musica: canto tradizionale russo “Preghiera alla Madre di Dio”.
Voci: Dario Anghilante e Luca Occelli.
SOSTA 8 | TORNA ALLA MAPPA |

Proteggi la mia montagna

Ascolta il grido del mio cuore montanaro,
proteggi la mia montagna, la mia terra, la mia gente...
Testo: "La preiera dal Montanar", di Masino Anghilante.
Musica: "La preiera dal Montanar", di Masino Anghilante.
Voce: Liliana Gallo.
SOSTA 9 | TORNA ALLA MAPPA |

Quante luci!

Quante luci, benedetti gli occhi, quando ce n’era una per baita e la notte i montanari giocavano a far stelle...
Testo tratto da: "Que de clhars", di Antonio Bodrero.
Musica: "Notturno op. 9 n. 2", di Fryderyk Chopin.
Voci: Ines Cavalcanti e Luca Occelli.
SOSTA 10 | TORNA ALLA MAPPA |

Vestiamoci da festa

Ne ho solo più una, di camicia bianca
e non la tiro fuori per scendere in città.
Testo: "La chamisa blancha", di Beppe Rosso.
Musica: "San Jouan", di Sergio Berardo.
Voci: Dario Anghilante e Luca Occelli.